Mercoledģ 13 Dicembre
meteo Meteo
cinema Cinema
pubblicita Pubblicitą
Home Attivitą Economiche Associazioni Notizie Articoli Link Contattaci
» Quand e Firava (Quando Filavo) «
Ant na cavagna rota platņ e panņt
ansema a la ressiura a scņrsa 'd such
ancheuj a fan la part dij fassinņt
salvando dij tņch vej mach pėr un pluch.
 
Ant la fumeria dla stansiņta a bass
la veja a tėrmora, agjonta dij branchet
peui a combin-a, s' ąussa, a slonga ij brass
pėr gavé dal feu lņ ch'a ji smija a roet.
 
Dėsmontą, as capisss e cos-cģ č pro 'n pedal,
em n'acņrd che e vģo piantani 'd beghi...
ciuto ch'a-i č na spņra gropą a 'n giutal
mes-cią a rņba dij té, se t'verui veghi!
 
E as pija varda dess che ai ten an man
ėd deje l'andi come avira fait na vira,
a-j arcņrdo soa gioventł dij tempo lontan
e quand a firč as loava prņpi a sa mira.
 
El subi da dlą ar fond, pront con cavess
e la sporėtta oien-a drin a la navetta,
ėl liss fait 'd buej d'agnel. E confess
che mi com tėssiņira e j era na foslėtta.
 
Tlč 'd marėsso ross, la mč unica dņta,
e son fani 'd suaman e teiri pėr ėr prčt
che forsa 'd sopaté e fėrmavo 'nt la vņta
con dij perci, peui torna anans con ij sochet.
 
A i era 'n tlich tlach che quasi a s-ciorgnģa,
un gieu 'd man e 'd pé sensa interusion.
E' stą che es dasģo 'l cambio tuta la famija,
an Cher e pais e j ero nen l'unica ecession.
 
La cavagna č veuida, s'a consuma 's potagé!
J'arneis ėd la stņria a son tuj lģ bej camorą.
La veja a sa nen se segoitč ancor a conté
o andé a fé na caria 'd bņsch ėd col ressģa.
 
Prima as na stą ancherinģa peui a sė stira,
a lasa dėstissé 'l feu ma ai na fa gnenti.
Che roet, anvamnņira e tlé a son pėr chila
un tņch ėd cheur pėr cola stansia sempi.
in una cesta di vimini rotta-cassette di legno e tutoli
mischiati a segatura e a cortecce di ceppi
oggi sostituiscono le fascine (sermenti di vite per
l'accensione) salvando casualmente vecchi pezzi di
legno antico
avvolta nel fumo della stanza piano terra/l'anziana
tremolante aggiunge pezzetti di ramaglie
poi ci ripensa -si alza e tende le braccia
per togliere dall'apertura della cucina a legna ciņ che le
č sembrato una componente di una rocca
smontata ovviamente-si tratta di un pedale
ricordo che questo era stato motivo di svariati litigi (si
rompeva spesso)
un momento qui c'č una spola legata ad un laccio
sparsa tra accessori di un telaio – (ma dimmi tu) -
e se ne guarda bene ora che se ne č rimpossessata
di disfarsene come avrebbe fatto in passato
le ricordano i tempi della sua gioventł
e quando per filare (o tessere) si sistemava in questo
preciso punto
il subbio si trovava all'estremitą pronto col bandolo
con la spola avvolta di filo all'interno della navetta
il liccio fatto con le budella (ritorte) di agnello -ti
confido/ che come tessitrice io ero un fuoco d'artificio
(velocissima)
un telaio di abete rosso č stato l'unica dote
ne ho fatti di asciugamani per guadagno pagamento a
cottimo che veniva dato settimanalmente
poiché il telaio oscillava veniva bloccato sul soffitto
con dei lunghi rami (dritti e biforcuti) poi riprendevo
il lavoro con l'uso degli immancabili zoccoletti
quel ticchettio provocava un rumore assordante
era un sincronismo di movimenti fatto con piedi e mani
ininterrottamente/ e per un certo periodo ci si dava il
cambio tra noi famigliari/molti altri chieresi
e gente del circondario era dedita a questa occupazione
la cesta č vuota – il fornello (a legna) ne richiede molta
gli attrezzi del passato sono tutti tarlati
l'anziana donna esita se continuare il racconto
o andare a fare un pieno di legna segata
č rannicchiata ma ora tende ad alzare il busto
lascia spegnere il fuoco ma non importa
ora rocca arcolaio e telaio rappresentano per lei
una parte inscindibile con gli affetti in quel particolare
vano della casa.

Adriana Comollo

 

  [ Indietro ]  Stampa questa pagina  Invia questa pagina ad un amico

 
 

Attivitą Economiche
Numeri Utili
I Servizi
Storia e Cultura
Il Territorio
Cinema
Download
Link Consigliati
Il ghetto di Chieri
I Catari
I Templari a Chieri
I Re e gli Imperatori a Chieri
I Papi
Chieri nella Preistoria
Chieri nell'Epoca Romana
I Dolci
La Bagna Cauda
I vini tipici di Chieri
I Rubatą di Chieri
Il Duomo di Chieri
A.S.D. Chieri Rugby
A.s.d. San Giacomo Chieri
Chieri Calcio
Paralimpiadi Torino 2006
Biglietteria Torino 2006
Olimpiadi Torino 2006
Addizionali IRPEF

 
 
 
Quale azione ritieni prioritaria per il Chierese?
edilizia abitativa
favorire nuovi insediamenti industriali
favorire la creazione di un centro direzionale per aziende di servizi
parcheggi e viabilitą
riorganizzazione del centro storico
potenziare l'ASL
servizi sociali
 
Chieri